Emotional Landscapes

This is an example text. It’s different from a blog post because it will stay in one place and will show up in your site navigation (in most themes). Most people start with an About page that introduces them to potential site visitors. It might say something like this: Hi there! I’m a bike messenger by day, aspiring actor by night, and this is my blog. I live in Los Angeles, have a great dog named Jack, and I like piña coladas. (And gettin’ caught in the rain.)This is an example text. It’s different from a blog post because it will stay in one place and will show up in your site navigation (in most themes). Most people start with an About page that introduces them to potential site visitors. It might say something like this: Hi there! I’m a bike messenger by day, aspiring actor by night, and this is my blog. I live in Los Angeles, have a great dog named Jack, and I like piña coladas. (And gettin’ caught in the rain.)

La percezione è una simulazione ricostruttiva generata dal cervello. Ciò che è percepito è diverso dall’oggetto esterno che rappresenta.
Ognuno di noi percepisce la realtà in maniera diversa, anche da momento a momento, in base al proprio grado di attenzione, ai propri bisogni e alle proprie motivazioni.
Esistono addirittura situazioni in cui la percezione si realizza in assenza di stimoli visivi, come nei sogni e nelle allucinazioni.
Tutto questo è alla base del progetto Emotional Landscapes.
In contrasto con la rappresentazione oggettiva del paesaggio, dove la scena è omogeneamente illuminata, nitida e a fuoco, questa serie propone visioni volutamente alterate o parziali. Si tratta di visioni emozionali, elaborazioni mentali o impressioni fugaci, non necessariamente integrate dalla visione del “resto”

Back