City(E)scapes

City(E)scapes è il progetto principale a cui mi sono dedicato negli ultimi 10 anni, in maniera trasversale ai miei altri lavori, realizzato per accumulazione di immagini, ed il cui obiettivo è la rappresentazione del paesaggio urbano connotato dalla totale assenza della figura umana. Il gioco di parole usato nel titolo vuole intenzionalmente chiarire, prima ancora delle immagini, che si tratta di città (apparentemente) disabitate, da cui sembrerebbe che tutti siano scappati.
Questa fuga collettiva, realizzata con l’espediente fotografico, ha l’unico scopo di rafforzare ancor più l’evidenza dell’intervento umano nella realizzazione degli edifici, delle architetture e delle infrastrutture rappresentate. Negare per affermare. Una sorta di dissolvenza temporanea del principale artefice della scena rappresentata, per meglio poterla contemplare ed analizzare. In molte immagini diventa inoltre fondamentale la dimensione temporale, attraverso l’uso di esposizioni prolungate.

 

 

Back